Conferenza ufficiale Sanremo 2018

Conferenza ufficiale Sanremo 2018

1
255
0
martedì, 09 gennaio 2018
Sanremo 2018

Questa mattina al Casinò di Sanremo si è tenuta la conferenza stampa ufficiale per presentare la nuova edizione del Festival della Canzone Italiana, in onda su Rai 1 dal 6 al 10 febbraio. Erano presenti il Direttore di Rai 1 Angelo Teodoli, il Vicedirettore Claudio Fasulo, il regista Duccio Forzano, il Direttore della sede Rai di Genova Massimo Ferrario e, ovviamente, il Direttore Artistico Claudio Baglioni. A riempire le ultime sedie vuote, come ci si aspettava, i due compagni che affiancheranno il “capitano senza timone” Michelle Hunziker e Pierfrancesco Favino.

Durante la conferenza sono stati proiettati i tre spot dei quali si è tanto discusso nei giorni scorsi. I protagonisti del festival, vestiti da imbianchini, sono alle prese con una parete da pitturare. Ad ognuno corrisponde un colore e, stando a quanto ha spiegato Baglioni, il messaggio di questo spot è da collocare alla disponibilità dei presentatori di sporcarsi le mani per la musica italiana.

Poche parole, ma tutte elogianti nei confronti del Festival e del suo capitano coraggioso, sono giunte da Pierfrancesco Favino e Michelle Hunziker. Claudio Baglioni, tra battute e ricordi, ha rimarcato il motivo per cui ha scelto di abolire le eliminazioni:

“Il festival deve essere una festa e la parola ‘eliminazione’ non si sposa con il clima che vogliamo ricreare. Vogliamo un festival che sia più popolar-nazionale che nazional-popolare. Non abbiamo bisogno degli ingredienti per una super trasmissione televisiva, piuttosto, intendiamo riportare l’attenzione sulle arti popolari e quindi sulla canzone popolare italiana. Il nostro scopo è di creare un festival ‘zeropuntozero’. Voglio credere che saremo in grado di portare una rivoluzione”.

Per quanto riguarda la presenza di ospiti stranieri (attori e cantanti) il direttore artistico ha poi affermato:

Che non sia una passerella per la musica di altri paesi. La regola d’ingaggio è che gli artisti stranieri debbano cantare qualcosa che abbia una matrice italiana. Si può fare a meno degli attori hollywoodiani, il festival non deve per forza ospitare di tutto. Ci saranno molti ospiti comici, alcuni a sorpresa, non verranno neanche annunciati”.

Infine, Claudio Baglioni ha illustrato i dettagli inerenti alla scenografia del festival. E’ stata concepita come una sala da concerto che potrà essere utilizzata fino al 2030. Sarà eccezionalmente bianca e verrà imbrattata, di sera in sera, da vari colori.

Durante la prima serata verranno presentati tutti e 20 i Big in gara; le due serate successive serviranno a presentare quattro Giovani e dieci Campioni; il venerdì si disputerà la finale delle Nuove Proposte e i Big canteranno le proprie canzoni attraverso dei duetti con altri artisti; l’ultima serata decreterà il vincitore della 68^ edizione del Festival di Sanremo.

Il Dopofestival tornerà al Casinò e, come lo scorso anno, sarà previsto anche un Primafestival della durata di cinque minuti. I nomi di chi sarà a condurre queste due trasmissioni non sono ancora noti.

Novità anche per la stampa che quest’anno potrà votare durante tutte e cinque le serate, non più solo nelle prime tre.

Appuntamento al 5 febbraio, data della prossima conferenza, quando mancherà soltanto un giorno all’inizio dello spettacolo.

 

share