Alessio Lasta : “L’intervista di giovedì scorso è stata la più difficile”

,

Giovedì scorso a Piazzapulita su La7, Alessio Lasta ha raccontato la storia di Siro Marchesi, morto fra le braccia della figlia Asia che è stata ospite del giornalista.

Nonostante la richiesta di soccorso, e soprattutto del tampone, Siro muore di una morte orribile, muore soffocato. Asia, 25 anni, racconta gli ultimi momenti del papà.  Moglie e figlia che non hanno potuto fare nulla per aiutarlo.

Anche loro non hanno ricevuto il tampone, nonostante la circolare del 26 Febbraio e le disposizioni della regione Lombardia avrebbe previsto almeno per il povero Siro il tampone. Siamo in Val Seriana, vicino ai due epicentri.

Durante l’intervista, Asia, cita anche Daniele Rugani, calciatore della Juventus e la sua fidanzata che asintomatici hanno comunque ricevuto il tampone risultando positivi.

“Bisogna cambiare la politica dello screening” dice Alessio. “La morte di Siro non è stata classificata come causata dal coronavirus, ma come causata da crisi respiratoriaIn questo modo non avremo mai un quadro chiaro della situazione.”

Alessio è stato anche in una struttura ospedaliera di Brescia e anche lì ne viene fuori un racconto molto intenso ed emozionante fatto di storie di medici, infermieri e pazienti che lottano ogni giorno con tutte le loro forze affinchè il virus possa essere sconfitto quanto prima. Naturalmente ognuno deve fare la sua parte rispettando le regole e prendendo le dovute precauzioni.

Riascolta le parole di Alessio Lasta