Apre Granammare: a Salerno l’innovativa esperienza del gusto (VIDEO)

,

SALERNO. Uno scenario suggestivo che si spinge verso l’orizzonte, tra Forte La Carnale e il Golfo di Salerno. Una sfida ambiziosa: coniugare cocktail, fritti d’autore e pizza gourmet in un’unica esperienza sensoriale all’insegna del gusto. È la vision di Granammare, l’innovativo format gastronomico che ha inaugurato a Salerno città.

Gremito il lungomare Tafuri mentre Granammare apre le sue porte al pubblico. Il design sofisticato che riprende nelle architetture gli elementi tipici dell’iconografia della Costiera Amalfitana fa da scenografia ai due forni a legna, mentre i tre maestri pizzaioli Alfonso Saviello, Tommaso Lastra e Piero Dello Russo sono intenti a preparare la degustazione da offrire agli ospiti.

“Tra Forte la Carnale ed il lungomare, il panorama commerciale di Salerno si impreziosisce con l’apertura di Granammare – sottolinea l’assessore al commercio del comune di Salerno, Dario Loffredo, nel corso della conferenza stampa di presentazione – Un format evoluto che coniuga la comunicazione digitale con un design contemporaneo ma che resta fortemente legato alle materie prime del territorio e alla tradizione. Oltre ai grandi marchi globali c’è una nuova esperienza del gusto nella Salerno del buon vivere”.

Convivialità, scambio di esperienze, ma anche una narrazione attraverso l’enogastronomia campana che si muove attraverso le eccellenze e le materie prime tipiche della Dieta Mediterranea, ad origine garantita e a marchio certificato, dal pomodoro San Marzano dell’agro nocerino sarnese, alla mozzarella di bufala, all’olio extra vergine di oliva.

“Volevamo un format che premiasse le eccellenze del territorio, che coniugasse la cocktelleria di alto livello. Spero che i clienti possano apprezzarlo. L’obiettivo era collegarlo alle tapas spagnole, ma attraverso la nostra tradizione e quindi le pizze fritte. Ci piace vivere questo luogo insieme agli amici”, spiega il titolare Nicola Cardillo.

Pizze tradizionali e gourmet, più una sezione dedicata al gluten free per rispondere alle esigenze anche di chi soffre di intolleranze alimentari. Per i palati più raffinati immancabile la frittatina di pasta fritta tipica della storia napoletana e i crocchè di produzione propria. Il must è la pizza Granammare, espressione dei sapori della Campania, con alici di cetara, pomodorini gialli, stracciata di bufala e zeste di limoni.

E, per chi desidera abbinare un drink originale alla pizza, c’è il “food Paring”, una prassi sviluppatasi nei paesi anglosassoni, di abbinare drink alle pietanze. Regole base: stagionalità delle materie prime, contrapposizione dei sapori o, al contrario, la loro similitudine.

Guarda la Photogallerry:

 

di Barbara Landi