Alessio Lasta: “Mi sono chiesto se il Coronavirus fosse o meno poco più di un’influenza”

, ,

A Casa Base è intervenuto Alessio Lasta, giornalista ed autore del libro “La più bella. La Costituzione tradita. Gli italiani che resistono.”

Qualche giorno fa, durante la trasmissione di La7 Piazzapulita, è stato mandato in onda un reportage fatto da Alessio che raccontava quanto accade nel reparto di rianimazione dall’ASST di Cremona.

“Milano e la Lombardia vivono una situazione di emergenza”

Nasce così il servizio, in cui il giornalista, racconta quello che sta accadendo e che vuole far capire che per arginare l’emergenza è necessario attenersi alle regole.

“Questa cosa la risolveremo, ma ognuno deve fare la sua parte”

Gli ospedali in questo momento sono delle trincee e Alessio con il suo coraggio ha voluto raccontare da vicino quanto sta accadendo, rischiando in prima persona: “andava fatto, il giornalista che non racconta non fa un buon servizio alla comunità ed alla democrazia”. I medici non vogliono essere definiti eroi, “facciamo – dicono – solo il nostro dovere ed il nostro lavoro”.

C’è un invito pressante a dire che le rianimazioni sono intasatissime e quindi a evitare che il contagio possa diffondersi per cui restate a casa. Rispettando tutti le regole ne verremo fuori.

Riascolta le parole di Alessio Lasta