Daniela Ioia: ecco chi è davvero Tiziana Palumbo in Gomorra

,

Nuovo volto della quarta stagione di Gomorra la serie, Daniela Ioia, parla del suo ruolo nei panni di Tiziana Palumbo. Un personaggio femminile che si distingue dagli altri a cui ci ha abituato la serie: Bella, fiera ma soprattutto consapevole delle sue capacità. Per Daniela è l’alter-ego femminile di Genny Savastano:

Proprio come Genny deve dimostrare di “meritare” un posto ai vertici del potere. Parte dal basso, studia, si prepara per poi tornare nella sua città e iniziare l’ascesa nella malavita.  

Tiziana infatti non è affiliata a nessun clan e inizialmente fa solo da prestanome a Genny Savastano. Sembra non c’entrare nulla con quel mondo così violento e privo di morale. Eppure ad un certo punto qualcosa in lei scatta, un’ambizione che le fa tirare fuori il suo lato più oscuro. Lo stesso che atavicamente pietrifica e insieme affascina ciascuno di noi. Lo stesso sentimento che è stato, forse, complice del successo di questa serie così tanto seguita quanto criticata:

Molto semplice dare la responsabilità di alcune cose che succedono nella realtà alla serie tv. Semplice dire è colpa di Gomorra. Come se la camorra e la delinquenza prima dell’uscita della serie non fossero mai esistite.

Secondo Daniela inoltre è rischioso pensare di poter affidare l’educazione dei nostri figli alla tv e non alla famiglia e alla scuola che sono invece fondamentali nel responsabilizzare i ragazzi e fornire loro una certa capacità critica:

 La vita di queste persone è tormentata, fatta di solitudine, di mancanze e questo ti fa riflettere. Ti fa domandare se ne possa valere la pena. 

Gomorra –  afferma Daniela Ioia – è un prodotto d’eccellenza, qualcosa di cui andare fieri, non solo per l’alto e conclamato livello qualitativo ma anche perchè si tratta di una qualità tutta napoletana. Le chiediamo allora se c’è mai stato un momento difficile sul set:

la prima scena è stato il momento più complesso: era luglio inoltrato e dovevamo indossare abiti invernali, cosa che si aggiungeva alla tensione di ritrovarsi su un set così importante. Ho comunque affrontato tutto con positività perchè è quello che voglio fare e che amo fare.

Un amore che il pubblico percepisce bene e che la riporterà presto nei teatri italiani. Infatti la vedremo nuovamente in scena con Mamma mà, spettacolo scritto da Massimo Andrei e diretto da Gennaro Silvestro dove interpreta tre versioni diverse di mamme.

Qui di seguito potete ascoltare la nostra intervista