Elezioni suppletive Campania, vince Sandro Ruotolo. Il neo senatore festeggia sulle note di Bella Ciao. Astensionismo record, solo il 9,52% alle urne

, , , ,

di Barbara Landi

“Insieme abbiamo vinto”. Sulle note di Bella Ciao e saltando al grido di “Chi non salta un leghista è”, il giornalista e politico Sandro Ruotolo festeggia la vittoria al Senato per le elezioni suppletive della Campania, nel collegio uninominale di Napoli 07, tra amici e sostenitori al comitato alla Domus Ars. Brindisi senza il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris.

Ruotolo vince nonostante l’astensionismo record, con appena il 9,52% di affluenza alle urne (meno del 10%).  Subito dopo la chiusura dei seggi, lo spoglio vede dominare immediatamente Ruotolo, che verso la fine delle operazioni si attesta intorno ad una percentuale del 49,48%, con a seguire Luigi Napolitano (M5s), con il 23,69%, e Salvatore Guanci (centrodestra) con il 21,49%.

Durante la giornata Ruotolo si è recato, come ogni anno, al Carnevale di Scampia: “Una festa di colori, costumi, danze, carri allegorici e di denuncia e tanta bellezza – afferma – Questo 38esimo carnevale di Scampia mi ha molto emozionato. Non sono mancati gli incoraggiamenti della gente. Grazie di cuore”.

UNA CANDIDATURA UNITARIA DI CENTROSINISTRA

“Il candidato di tutti e di nessuno”, così si era definito il neo senatore nei giorni precedenti durante l’intervista ai microfoni di Radio Base, sottolineando l’unitarietà della sua candidatura, espressione di un centrosinistra allargato, che coinvolge Pd, Dema di Luigi De Magistris  e altre frange di sinistra. “Noi siamo l’antidoto al populismo, all’uomo solo al comando, all’odio e al rancore – aveva affermato nel corso della diretta radio – Io voglio rappresentare la Napoli di Giancarlo Siani, delle quattro giornate, contro la destra violenta, sovranista, populista”. Leggi anche: “Io sono il candidato di tutti e di nessuno, antidoto al populismo, alla destra sovranista e a Salvini”

Un’elezione complessa, condizionata dall’allarme coronavirus, con seggi deserti e meno di un elettore su dieci alle urne: “Un risultato straordinario, perché la sinistra in questo collegio partiva dal 20% – afferma Ruotolo nei commenti a caldo dopo la vittoria – con questo risultato la sinistra dovrà impegnarsi per le persone e le periferie che sono state totalmente abbandonate. Dobbiamo chiedere al governo un piano per le periferie e per il Mezzogiorno”.

LE REAZIONI

Alla comunicazione della vittoria, arriva anche il commento del Partito Democratico: “Sandro Ruotolo, una persona specchiata che ha fatto della lotta alle mafie il centro di tutta la sua attività di giornalista, diventa senatore vincendo le elezioni suppletive di Napoli. La bassa affluenza è la dimostrazione che c’è ancora tanto da fare per accorciare la distanza tra le persone e le istituzioni. La vittoria di Sandro è una bella notizia. Anche e soprattutto per questo”.

A Palazzo Madama Ruotolo sostituirà Franco Ortolani, il senatore Movimento5Stelle prematuramente scomparso lo scorso novembre 2019.

RIASCOLTA L’INTERVISTA A RUOTOLO REALIZZATA DA BARBARA LANDI IN DIRETTA A RADIO BASE

Sandro Ruotolo a Radio Base

A #PrimoPiano il giornalista e politico Sandro Ruotolo candidato al Senato elezioni suppletive Campania 07

Posted by Radio Base on Friday, 14 February 2020

RIPRODUZIONE RISERVATA