Enrico Nigiotti: “Il pubblico dell’Ariston è dalla mia parte”

, ,

Siamo agli sgoccioli. La 69^ edizione del Festival di Sanremo sta per volgere al termine. Prima di posizionarci davanti agli schermi della Sala Stampa “Lucio Dalla” per seguire la serata finale, abbiamo tempo per concederci una chiacchierata con Enrico Nigiotti. Il cantautore livornese, protagonista di un dolce gesto di galanteria durante l’edizione 2009 della scuola televisiva “Amici”, quando lasciò la competizione in favore della fidanzata di allora, la ballerina Elena D’Amario, è in gara con il brano “Nonno Hollywood”. Quella all’interno del programma condotto da Maria De Filippi non è la sua unica esperienza con il mondo dei talent. Nel 2017, infatti, partecipa a X Factor ed entra nella squadra di Mara Maionchi, classificandosi al terzo posto.

Dopo il successo, lo scorso anno, del brano “Complici” cantato insieme a Gianna Nannini, Enrico Nigiotti partecipa al Festival di Sanremo.

“Nonno Hollywood” è un brano scritto di getto dopo la scomparsa del nonno. Mette in risalto le differenze tra due generazioni ed elenca le tante cose di lui che gli mancano. Ma è anche una riflessione. ‘Si parla più l’inglese che i dialetti nostri’ è un verso che racchiude l’eterna abitudine che appartiene alla musica dei giovani, di guardare sempre prima oltre i nostri confini, scordandosi delle bellezze che il nostro paese da sempre esporta:

E’ più facile che gli italiani vadano all’estero invece di restare in Italia. Nella musica guardiamo sempre oltreoceano e capiamo dopo che abbiamo dei cantautori grandiosi.

Venerdì sera lo abbiamo visto occupare il palco dell’Ariston insieme a Paolo Jannacci, figlio dell’indimenticabile Enzo, scomparso il 29 marzo 2013. Ma l’intenzione di Enrico non era quella di realizzare un duetto vero e proprio:

Volevo dare una veste più intima al pezzo, avevo bisogno di un pianista e ho pensato subito a lui.

Tra i momenti che hanno destato maggiore emozione nell’artista toscano, quello legato alla terza serata del Festival. Dopo la sua esibizione il Teatro Ariston ha mostrato un alto gradimento, attraverso un lungo applauso che ha costretto Nigiotti a prolungare la sua presenza sul palco per  goderselo tutto:

E’ stato un momento molto emozionante. Mi ha fatto capire che il pubblico dell’Ariston è dalla mia parte.

Subito dopo la fine del Festival, ad attendere Enrico Nigiotti l’uscita di un repack di “Cenerentola e altre storie”. Conterrà il brano sanremese “Nonno Hollywood” e un inedito scritto da lui per Alda Merini, dal titolo “La ragazza che raccoglieva il vento”. L’uscita è prevista per il 15 febbraio.

Ecco la videointervista di Stefy a Enrico Nigiotti: