Lavoratori dello spettacolo in piazza. Al Duomo di Milano 500 bauli vuoti.

,

Milano. Sabato, i lavoratori dello spettacolo sono scesi in Piazza Duomo. Si è trattata di una manifestazione per denunciare la situazione difficile, che sta attraversando il settore a causa della crisi generata dal Coronavirus.

“Non si tratta di sopravvivere o cambiare professione, è in discussione l’esistenza e il tessuto stesso dell’entertainment del nostro Paese” – hanno sostenuto gli organizzatori.

Vestiti a nero, i lavoratori hanno posizionato nella piazza 500 bare vuote, per sottolineare le preoccupazioni di un settore, che vanta più di 570 mila impiegati, a serio rischio. 

Gli addetti ai lavori, inoltre, hanno chiesto al Governo di mettersi al lavoro, per stabilire nuove regole che rendano, anche a livello economico, la ripartenza di spettacoli, eventi e fiere.

Foto: Francesco Prandoni