Sanremo 2020: la seconda serata tra ritmo, grandi reunion e l’inno alla vita di Paolo Palumbo

, , ,

Grande inizio per la seconda serata del Festival di Sanremo. Fiorello lo avevo promesso, se gli ascolti avessero superato quelli della prima serata dello scorso anno, e lo ha fatto, con un ingresso trionfale nei panni di Maria De Filippi, dopo l’abito talare di Don Matteo. Parrucca bionda e abito scuro e, in diretta telefonica, Maria, l’originale però.

Ricordi e ospiti

Una seconda serata entusiasmante, con un ritmo molto dinamico, dedicata al ricordo di Fabrizio Frizzi, che proprio oggi avrebbe compiuto 62 anni. Ospiti i Ricchi e Poveri, Zucchero, Massimo Ranieri, Gigi D’Alessio e Paolo Palumbo, mentre ad accompagnarlo sul palco Sabrina Salerno e le giornaliste Emma D’Aquino e Laura Chimenti.

Nuove proposte

La serata si apre con la gara tra le quattro nuove proposte: in finale Fasma e Marco Sentieri.

Fiorello e la sua “La classica canzone di Sanremo”

Intanto sul palco ritorna Fiorello, che si esibisce in un brano inedito “La classica canzone di Sanremo”: un testo ironico in cui ha riassunto gli stereotipi sul Festival come ad esempio “Non è detto che la canzone è brutta se arrivi ultimo”, citando il caso di Vasco Rossi con “Vado al massimo”. Una canzone “qualunquista, senza polemica sessista” perché “si vince solo con le u” che finisce con “perdere l’amore”.

Tiziano Ferro e Massimo Ranieri

Finalmente fa il suo ingresso sul palco lo straordinario Massimo Ranieri, in duetto con Tiziano Ferro, con una rivisitazione di “Perdere l’amore”, che conquista la standing ovation.

Paolo Palumbo

Tocca gli animi la storia di Paolo Palumbo, giovane rapper, ammalato di Sla, con un brano che diventa un inno alla vita. “Per volare bastano gli occhi”, recitano i versi della sua canzone.

“Chiudete gli occhi, provate ad immaginare che la vostra quotidianità venga stravolta. In Italia oltre 6mila persone vivono nelle mie stesse condizioni, hanno provato le stesse sensazioni.  Rosario, mio fratello, è il vero eroe di questa storia, divenendo le mie gambe e le mie braccia. La mia non è la storia di un ragazzo sfortunato, ma quella di un ragazzo che non si è arreso alle difficoltà. Quando vi dicono che i vostri sogni non si possono realizzare, pensate che i limiti solo nella vostra mente. Avete usato il vostro tempo nel migliore dei modi? Avete detto a tutti vi voglio bene? Il tempo a disposizione è poco, è prezioso”.

Ha affermato il 22enne che si batte per i diritti dei disabili, che ha avuto il piacere di conoscere anche l’ex presidente degli Stati Uniti Barack Obama durante il “Seeds & Chips Global Food Innovation Summit”. Si esibisce utilizzando un comunicatore vocale che guida con gli occhi.

“Il mio corpo è diventato una prigione”, canta Paolo grazie al suo tablet e con la voce di Christian Pintus e l’aiuto del fratello Rosario, sempre al suo fianco. «Sono la montagna che va da Maometto pur restando nel letto, per volare mi bastano gli occhi, quelle volte che il mondo sta stretto».

Djokovic e Ricchi e Poveri

A sorpresa sul palco sale anche il vincitore degli Australian Open 2020 Novak Djokovic, che insieme ad Amadeus e Fiorello intona “Una terra Promessa”.

Suspense per la reunion dopo 40 anni dei Ricchi e Poveri, con a seguire Zucchero, che travolge la platea con la sua energia e Gigi D’Alessio a vent’anni dalla pubblicazione di “Non dirgli mai” e il ritorno sul palco di Tiziano Ferro con un medley dei suoi successi.

I Big

Big in gara: Piero Pelù, Elettra Lamborghini, Enrico Nigiotti, Levante, Pinguini Tattici Nucleari, Tosca, Francesco Gabbani, Paolo Jannacci, Rancore, Junior Cally, Giordana, Michele Zarrillo.

Il giorno Due di Radio Base

Una giornata particolarmente intensa anche per Radio Base. I nostri Barbara Landi e Luca Virno, con il videomaking di Ilenia Virno, hanno intervistato in esclusiva Junior Cally, Levante, Simona Molinari, Filadelfo Castro, Riki ed Eugenio In Via di Gioia.

Ecco cosa ci hanno raccontato.

Riki

Levante

Junior Cally

Eugenio in via Di Gioia

Simona Molinari

 

Filadelfo Castro

Backstage

🔗BACKSTAGEPerché in fondo, siamo solo persone che si divertono TANTO TANTO lavorando 📻#radiobase #emozioniinmovimento #sanremo #sanremo2020

Posted by Radio Base on Thursday, 6 February 2020