Saverio Raimondo due date in Campania e un libro

, ,

Di Pio Russo

Saverio Raimondo torna a Casa Base per una chiacchierata.

Il comico romano arriva in Campania per due date, una già vissuta a Caserta ed un’altra il 7 Dicembre a Napoli.

Durante la serata casertana, Saverio, ha dato libero sfogo alla sua Stand Up comedy fatta di satira politica e prese in giro sull’ansia quotidiana che contraddistingue il mondo, di cosa vuol dire essere maschio nel tempo del #metoo.

Per fortuna, dal punto di vista della satira politica, il materiale non manca mai, anche se Saverio Raimondo preferisce fare satira sugli elettori veri mandanti dei momenti politici.

“Un menù piuttosto ricco, ma altamente digestivo” queste le sue parole.

Lo spettacolo è in giro per tutta Itala e “testato su cavie umane”.

Diversa, invece, sarà la serata del 7 Dicembre dove il comico darà libero sfogo all’improvvisazione, da lui definita “free jazz”, perché non è materiale rodato, ma materiale nuovo per verificare la reazione del pubblico a nuovi sketch e nuove battute che saranno poi il fulcro dei prossimi spettacoli.

Il 5 Novembre è uscito il libro dell’intrattenitore romano “Io Esisto – Babbo Natale vuota il sacco”.

Saverio lo definisce così:

“è un epistolario, all’interno di questo libro ci sono tante rivelazioni, sono tutte lettere scritte da Babbo Natale che risponde ai bambini di oggi e di ieri che magari sono diventati Presidente degli Stati Uniti o pontefici. Lo fa perché da quest’anno ha tempo ed ha tempo perché da quest’anno non porta più i regali”.

I motivi per cui non porta più i regali sono spiegati nel libro e nel suo “vuotare il sacco” Babbo Natale giudica gli essere umani mandandoci a quel paese.

Come sempre Saverio Raimondo è un fiume in piena ed oltre alle sue performance live sempre imprevedibili, anche il libro è pieno di sorprese e nonostante sia molto “cattivo” è sicuramente molto divertente.

Di seguito le parole di Saverio Raimondo a Casa Base.