XXIII Meeting del mare: tre giorni di musica, cultura e spettacoli a Marina di Camerota

Da venerdì 31 maggio a domenica 2 giugno l’area porto di Marina di Camerota si trasforma in un grande palcoscenico all’aperto per la XXIII edizione del Meeting del Mare, il festival ideato e diretto da don Gianni Citro che anticipa la stagione dei grandi raduni open air italiani. Musica, mostre, installazioni, danza, azioni teatrali e incontri d’autore in riva al mare del Cilento per una gioiosa esplosione di creatività giovanile.

Dopo l’anteprima di aprile a Sapri con Rocco Hunt, l’happening che ogni anno raduna migliaia di giovani da tutto il Sud Italia approda nuovamente a Marina di Camerota, per tre giorni e tre notti di concerti, incontri ed eventi artistici, rigorosamente a ingresso gratuito.

Il tema di questa edizione è: IO RICORDO.

Ne abbiamo parlato con don Gianni Citro, intervenuto ai microfoni di Civico 15:

Non è come guardare un album di foto di quando eravamo bambini. Io ricordo è riscoprire quelle cose che fanno parte del grande magazzino della nostra conoscenza e della nostra esperienza e che oggi ci è indispensabile per capire cosa succede nel mondo […] Io ricordo, in prima persona perchè è un atto del soggetto, non è un atto generico, vago.

 

Venerdì 31 maggio si comincia con FRANCO126. Il suo disco d’esordio come solista, “Stanza singola” – il primo dopo la fine del sodalizio con Carl Brave – è già un susseguirsi di hit, da “Frigobar” a “Ieri l’altro” alla title track con Tommaso Paradiso.

 

 

Sabato 1 giugno, PLANET FUNK: nei primi anni 2000 hanno rivoluzionato la scena elettronica e dance in Italia con brani come “Inside All the People”, “Who Said” e”The Switch”. Adesso ritornano per festeggiare 20 anni di carriera con “All On Me”, nuovo brano che anticipa l’uscita del prossimo album d’inediti.

 

 

Domenica 2 giugno, MOTTA: due dischi, “La fine dei vent’anni” e “Vivere o Morire”,  vari singoli di successo alle spalle e prestigiosi riconoscimenti – dalla Targa Tenco al Premio Fabrizio De André – fanno dell’artista toscano uno dei nomi più interessanti della scena cantautorale italiana.

Ma il Meeting del mare, ci spiega don Gianni Citro, non è solo musica. Si tratta di un evento poliedrico. Oltre ai concerti, previsti ogni giorno workshop e seminari con professionisti di settore, aftershow, dj set, incontri con gli autori e jam session presso il Meeting del Mare Camp: un vero e proprio mini-campus (attivo dal 30 maggio con un contest per band emergenti) in cui, dalla mattina fino a notte fonda, tutte le band avranno la possibilità di confrontarsi e far ascoltare i loro dischi agli ospiti presenti al festival. In più, due band selezionate dal festival parteciperanno a dei laboratori di scrittura e arrangiamento realizzati in collaborazione con Reset Festival di Torino, lavorando al fianco di due tutor d’eccezione, Bianco e Francesco Di Bella (protagonisti di un secret concert in chiusura del festival).

 

 

Il Meeting del Mare è l’evento musicale/culturale gratuito più importante e longevo del sud Italia. Nato nel 1997 da una idea di don Gianni Citro e dalla determinazione di giovani cilentani appassionati di musica e arte, nel corso degli anni ha ospitato grandi nomi del panorama musicale italiano e in alcuni casi anche internazionale. Tra questi, Franco BattiatoVinicio CaposselaFrancesco De Gregori, Enzo AvitabileCaparezzaJ-Ax,  Baustelle Mannarino SubsonicaPiero Pelù Gogol BordelloNegritaMorganDubioza KolektivBombinoCarmen ConsoliAfterhoursElisaMax GazzèDaniele SilvestriBandabardòFabrizio MoroLo Stato SocialeVerdenaArticolo31,  Le VibrazioniMinistri Marta Sui Tubi,  Linea77Elio e le Storie Tese,  Frankie HI-NRGMarracashMotel ConnectionIl Teatro Degli OrroriSud Sound System 24 GranaOtto OhmMaldestroModena City Ramblers, KutsoI Cani, FojaCosmoCalcutta. Gianluca GrignaniEugenio Bennato,

Al Meeting del Mare in oltre 20 anni si sono esibiti più di 450 artisti emergenti, diventando di fatto uno spazio permanente per la promozione di nuove realtà artistiche e musicali. Una prestigiosa ribalta/vetrina per la creatività giovanile. Il festival è organizzato e promosso dalla Fondazione Meeting del Mare C.R.E.A. con il sostegno della Regione Campania e del Comune di Camerota.

Ascolta l’intervista di Stefy a don Gianni Citro: